La videoispezione: moderno metodo di controllo delle condizioni interne della canna fumaria

L’applicazione delle più moderne tecnologie al lavoro dello spazzacamino ha nella videoispezione uno degli esempi più importanti.

Essa consiste nell’inserire all’interno della canna fumaria, una piccola telecamera dotata di obiettivo ruotabile, telecamera che può essere fornita anche di luci supplementari nel caso in cui i camini siano molto scuri o molto grandi.

La funzione di questa telecamera è quella di “fotografare” le pareti interne della canna fumaria e riprodurre le immagini direttamente su un monitor usato dall’operatore.

La videocamera viene montata su una fune, ad un’estremità di questa fune si fissa una piccola sfera in alluminio e gomma che, costituendo un peso,  permette alla fune di scendere in verticale facendo così scivolare, senza intoppi, anche la video camera.

In cosa identificare l’utilità di questo metodo di controllo delle condizioni di una canna fumaria?

Nel fatto che è veloce e facile da maneggiare, registra le informazioni visualizzate e permette di identificare con esattezza i punti in cui intervenire.

L’inserimento della videocamera tramite una fune con peso alla sua estremità, permette, inoltre, di verificare la verticalità della canna fumaria: se si vede nel monitor, la sfera che tocca o si appoggia ad una delle pareti, ciò dimostra uno scostamento della verticalità della canna fumaria.